Il costo dell’interesse per il cliente in un progetto agile

A commento dell’ultimo post di Luca, leggo:

Pero Luca, il cliente che ti “paga per fare un lavoro” non vuole (in alcuni casi certo) fare il cliente Agile perchè potrebbe obbiettare: perchè dovrei fare io il uto lavoro ?
Perche dovrei essere presente nella fase di analisi/refactoring del progetto ?
Potrebbe obbiettare che è un costo che devi gestire tu esecutore …

Ho pensato di rispondere così:

Beh, dipende dall’approccio.

Quando chiedo ad uno studio di architettura di progettarmi una casa è uso per lo studio affiancarsi a me e assorbire le mie esigenze, proprio per evitare di farmi un lavoro sbagliato e io sono ben contento di farmi fare la casa dei miei sogni e non quella dei sogni di qualcun altro. :)
Per non parlare del rapporto tipico fra proprietario della casa e la ditta di lavori edili incaricata di tirarla su! Sapete quanto spesso accade che i muratori tirino su un pezzo di casa diverso da come lo intendeva il proprietario? Molto, molto spesso… Per questo chi paga ha interesse a essere sempre presente (nei limiti dell’utile, è più che ovvio) sul cantiere.

Oppure c’è la figura del consulente personale, come il medico, l’avvocato. Conoscete un avvocato difensore che possa lavorare bene senza avere il proprio cliente al proprio fianco? O un medico che non concordi, fra tutte le alternative possibili, la cura migliore per il particolare paziente con il paziente stesso?

Oppure c’è il supermercato.
Vado allo scaffale, mi fido, accetto la produzione studiata peraltro comunque sull’utenza – ma su base statistica e non personale, e torno a casa con un prodotto molto economico ma identico a quelli di centinaia di migliaia di altri clienti.

Un sito web può mai permettersi di essere uguale ad altri?
Il lavoro del medico è quello operativo di farti prendere la medicina tutte le sere o quello consultivo di fare la giusta analisi in tua presenza della tua specifica patologia?
Se investo denaro – quello serio – lo sparo su un missile fire & forget o la villetta in cui vorrò passare il resto della mia vita me la curo e coccolo dal primo mattone in su?

Un’azienda di sviluppo software non è un’azienda di esecutori. Gli esecutori sono le CPU. Chi fa sviluppo vende analisi e progettazione, da fare al fianco del committente nel suo stesso interesse. [...]

Tu che dici? Sei d’accordo?

July 09 2009 01:32 am | Dalle trincee

3 Responses to “Il costo dell’interesse per il cliente in un progetto agile”

  1. cphp on 09 Jul 2009 at 11:45 #

    Metafore perfette che centrano ed individuano perfettamente le incompresioni di cui spesso il nostro lavoro è pieno.

  2. Andrea Maietta on 09 Jul 2009 at 11:57 #

    Io vorrei usare il missile fire&forget su chi mi ha costruito la villetta… si può?

  3. Ajeje on 29 Jul 2009 at 11:56 #

    Degli esempi perfetti.. Credo che mi torneranno utili in alcune occasioni!

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply