Chi lascia la vecchia strada per la nuova…

Dopo decenni di ruggente progresso del software, che hanno visto anche la scrittura di tutto il software di supporto allo sbarco sulla Luna; dopo aver assistito a progressi che in pochissimi anni nessuno avrebbe mai sperato, grazie alle metodologie tradizionali; dopo aver vissuto due decenni in una società che si è regalata il World Wide Web senza mezzo riferimento ai metodi agili; ma soprattutto dopo un lustro passato a convincermi che ogni sforzo in un’altra direzione potesse essere in qualche modo utile; beh, dopo tutto ciò, ho deciso: lascio il mondo delle metodologie agili per ritornare al buon vecchio metodo waterfall.

Invito tutti a leggerne il Manifesto e a riconoscere che tutto, tutto, il software che usate è nato grazie a questo processo e non un altro.

Sebbene abbia deciso di onorare comunque il mio impegno al phpDay, chiaramente questo blog chiude oggi, non avendo più nessun senso.

Chi lascia la vecchia strada per la nuova sa cosa lascia ma non sa quel che trova. Nella saggezza popolare avrei dovuto leggere il mio vero destino anni e anni fa.

È stato bello, grazie a tutti.

April 01 2009 09:40 am | Tutti i miei sbagli

10 Responses to “Chi lascia la vecchia strada per la nuova…”

  1. Filippo on 01 Apr 2009 at 09:55 #

    NOOO!! Io contavo su di te per diventare un esperto! :(

    Mi dispiace veramente tanto, spero che cambierai idea…

  2. Tommaso on 01 Apr 2009 at 11:48 #

    Vera o no che sia questa conversione, plaudo alla (rara) capacità di portare avanti una linea per anni, con impegno ed energie invidiabili, pur mantenendo l’elasticità e la criticità necessarie a rimettere in discussione le proprie scelte e convinzioni.

    Investire, sviluppare, crescere, credere, spendere, insegnare fedeli ad una linea e ad un’idea.. e poi svegliarsi una mattina e capovolgere il mondo per vedere come va.

    Riflettendoci, mi pare l’unico modo per rendere la propria esperienza professionale ed il proprio contributo qualcosa di vivo e credibile.
    Bravo…. ;-)

  3. Dafne on 01 Apr 2009 at 12:57 #

    :) auguri per ogni cosa… l’evoluzione ed i percorsi sono molto importanti…

  4. Davide Trevisan on 01 Apr 2009 at 14:57 #

    E’ stato bello seguire il tuo feed quest’anno, ed è con estremo rammarico che mi trovo ora a doverlo rimuovere da Google Reader..
    Domani lo riaggiungo xò.. Promesso! :P

  5. Massimiliano Arione on 01 Apr 2009 at 15:37 #

    Insomma io sono l’unico che non cambia strada… ma solo perché oggi ho altre cose su cui bloggare ;-)

  6. Alessandro Astarita on 01 Apr 2009 at 18:24 #

    Mi congratulo con te. È importante cambiare idea. Solo coloro che sanno affrontare i cambiamenti vanno avanti nella vita.

    :D :D

  7. Lorenzo Massacci on 01 Apr 2009 at 19:35 #

    Ma se sei disposto a cambiare…. allora sei “aperto al cambiamento”…mmm.. quindi sei agile ;-P

  8. Stefano on 01 Apr 2009 at 21:39 #

    Sono perplesso: perchè adottare solo una strada ?

    Credo che a seconda del tipo di progetto, del team, dei clienti, sia più conveniente un metodo o un altro.

    Non è meglio poter scegliere ?

  9. Jacopo Romei on 02 Apr 2009 at 08:15 #

    Il primo aprile non è il giorno giusto per prendere decisioni… preferisco pensarci ancora un po’…

    ;)

  10. Agilista con certificato | Sviluppo Agile on 28 Jun 2009 at 17:24 #

    [...] blog di Alberto, in un giorno particolare, una dritta sensazionale: [...]

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply