Archive for the 'Base' Category

Il valore della comunicazione nell’Extreme Programming

I valori Extreme Programming sono il compendio etico sottostante la metodologia, il metro secondo il quale valutare la correttezza di ogni decisione di progetto. Il valore della comunicazione consiste nella condivisione all’interno di un team XP dello stato di qualsiasi cosa sia ritenuta importante dal team stesso.

I team XP condividono informazione spesso, volentieri e su più livelli. Utilizzano il pair programming, per trasferire rapidamente conoscenza da uno sviluppatore all’altro; spazi di lavoro condivisi corredati di grandi radiatori di informazione – come tabelloni, lavagne e poster, per permettere a tutti, anche ai non-sviluppatori, di vedere e sentire la situazione; utilizzano i brevi standup meeting quotidiani per aggiornare l’intero team sui problemi percepiti; i test automatici e la continous integration, per condividere un’oggettiva metrica dell’integrità del codice; incentivano il cliente a collaborare attivamente al progetto giorno dopo giorno per facilitare la comunicazione del lavoro svolto da una parte e del mutare dei requisiti più volatili dall’altra.

Una forma forse ancora più preziosa di comunicazione, anzi, di metacomunicazione permette il miglioramento incrementale della comunicazione stessa: la restrospettiva. Con questo meccanismo il team riflette sul proprio operato e sulle pratiche di comunicazione e di condivisione, arrivando a decidere se interrompere quelle meno fruttuose, se provarne di più promettenti o semplicemente se migliorare l’attuazione di quelle che sembra potrebbero funzionare meglio.

La comunicazione insomma è un valore prezioso all’interno di un team Extreme Programming ed ogni dubbio, ogni decisione andrebbero risolti dopo essersi posti questa domanda: cosa permetterà al mio team oggi di comunicare al meglio?

Ieri ti sei posto questa domanda? Oggi te la porrai?

April 02 2009 | I valori XP | No Comments »

Il Manifesto Agile in italiano

Una piccola, piccolissima sorpresa: la traduzione italiana del Manifesto Agile.

Ho pensato che fosse ora di averne una in giro. Per rappresentanza, per divulgabilità… ci sono un sacco di buoni motivi.

Buona lettura. E buona evangelizzazione! :)

p.s. Ovviamente, mi fai sapere se ti sembra una buona traduzione? Se vuoi lascia qui sotto i tuoi appunti a commento. Grazie!

January 23 2009 | Base | 5 Comments »

Il ruolo: l’interaction designer

All’indomani dell’AgileCamp2009 e delle belle e costruttive discussioni intercorse fra i partecipanti riguardo le sinergie possibili fra sviluppatori e specialisti di interaction design nello sviluppo agile, ho deciso di inaugurare una nuova categoria di post dedicata ai ruoli nell’Extreme Programming proprio con un post – indovina un po! – sugli interaction designer. continue reading »

January 20 2009 | I ruoli XP | 3 Comments »

Il coraggio, un valore nell’extreme programming

Molte pratiche extreme programming hanno a che fare con il coraggio.

La parola “coraggio” non va letta con riferimento ad un atteggiamento sprezzante del pericolo da parte dei membri del team di sviluppo – ma sì iniziamo a scrivere codice, poi si vedrà! – quanto piuttosto all’assenza di paura.

Ma io non ho paura quando programmo!” molti di voi staranno pensando in questo momento. Bene, sono pronto a smentirne molti; mi sarà sufficiente porre una sola domanda:

Avete appena finito di lavorare ad un componente che ha richiesto 10 giornate (2 settimane!) del vostro prezioso lavoro. Ora il cliente ha ragionevolmente deciso, sulla base di ulteriori informazioni tecniche e di mercato di cui prima non disponeva, di modificare quel componente. Ciò richiederà di modificare ed integrare il lavoro appena concluso in misura tale da rischiare di compromettere il lavoro perfettamente compiuto fino a quel momento.
L’idea di manomettere il codice già scritto vi lascia perfettamente tranquilli?

continue reading »

May 18 2008 | I valori XP | No Comments »

Il principio di umanità

Inutile fingere: gli sviluppatori sono persone. Una metodologia concreta non può ignorare il contesto in cui verrà applicata. Una metodologia di sviluppo del software non può ignorare il fatto che gli sviluppatori siano persone. L’Extreme Programming non aggira il problema, lo incorpora e lo trasforma in un aspetto vincente. continue reading »

April 25 2008 | I principi XP | 3 Comments »

Solidi ma agili con il pair programming

Il pair programming è la pratica diffusa in diverse metodologie di sviluppo agile che richiede a due programmatori di lavorare seduti uno accanto all’altro su una stessa macchina. Uno fa quello che l’altro non sta facendo. Uno scrive un test? L’altro pensa a come soddisfarlo. Uno scrive codice di una classe? L’altro cerca informazioni strategiche sul web. Sembra un spreco, ma non lo è. Il pair programming aiuta e, perché no, rende tutti più sereni, anche i manager! Vediamo come. continue reading »

April 25 2008 | Base and Le pratiche XP | 8 Comments »

« Prev